Categorie
Fitodepuratore

Report febbraio 2022

Report generico sul fitodepuratore

Piante:

Come già osservato nei mesi precedenti, le piante sono in una fase di quiescenza, ma in attesa di rigermogliare tra aprile e maggio. Ho riscontrato una situazione molto simile a quella di febbraio dell’anno scorso.

Acque:

Per le acque, invece, ho riscontrato una situazione molto diversa rispetto a febbraio dell’anno scorso.

Ho riscontrato una situazione critica rispetto durante la prima metà del mese. Durante i nostri sopralluoghi del 4 e 9 febbraio abbiamo osservato una serie di anomalie, come ad esempio la presenza di cattivo odore di fogna in tutta l’area, che ci hanno fatto pensare a un malfunzionamento dell’impianto. In particolare abbiamo ipotizzato un ‘problema allo scolmatore che per un qualche motivo non avrebbe smistato a dovere le acque nere fognarie in entrata e le avrebbe mandate tutte direttamente al fitodepuratore.

Ad allertarci è stata soprattutto la formazione di schiuma nel condotto di scarico finale. La schiuma indicava certamente una concentrazione alta di sostanze dannose per l’ambiente, soprattutto se immesse poi nel torrente Roggia che scorre lì vicino.

Anche le condizioni dell’acqua nel canale della prima vasca di fitodepurazione ci ha generato dei sospetti. Quest’ultima presentava, infatti, come una patina grigiastra sulla superficie.

In parte è normale che le acque siano più sature di inquinanti, e quindi meno diluite, considerando l’assenza di piogge negli ultimi due mesi e che le piante acquatiche atte alla fitodepurazione non sono in funzione in quanto secche per l’inverno. Tuttavia, in questo caso, sussisteva un problema all’impianto.

Abbiamo perciò inviato nell’immediato una mail di segnalazione all’ufficio tecnico del comune che ha provveduto a contattare Como Acque per l’analisi e per un intervento risolutivo sul posto. Nel giro di qualche giorno alcuni addetti di Como Acqua sono intervenuti sul posto e hanno in buona parte risolto il problema.

Commento dopo l’intervento:

Secondo le nostre osservazioni, agli inizi di febbraio entrava acqua fognaria non trattata dallo scolmatore al fitodepuratore a causa di un’ostruzione formatasi allo scolmatore (o in un tratto prima), dovuta alla quasi assenza di piogge da dicembre sul nostro territorio. Quest’ostruzione molto probabilmente si trattava di una sedimentazione di materiale, come di terra depositatosi col tempo, e che, facendo da tappo, ha fatto aumentare il livello delle acque nere oltre una certa soglia. Sarebbe successo di conseguenza che le acque nere, al posto di essere condotte direttamente in rete fognaria verso il depuratore di Carimate di Como Acqua, a causa dell’ostruzione sarebbero finite erroneamente al fitodepuratore, e questo spiegherebbe perchè continuava a uscire acqua inquinata dai condotti dell’impianto, nonostante l’assenza di precipitazioni, e perchè c’era cattivo odore in tutta la zona. Se, infatti, a febbraio 2021 si erano verificate molte precipitazioni, a febbraio 2022 vi è stata solo una pioggia debole durante la metà del mese.

Normalmente, infatti, le acque nere, senza eventi meteorici, (quindi non diluite), vengono inviate dallo scolmatore in fognatura e al depuratore di Carimate. Quando, a causa di un evento di pioggia, il livello di acque da trattare va oltre una certa soglia, le acque, ancora inquinate, vengono indirizzate all’impianto costituito dal dissabbiatore e un sistema di fitodepurazione multi-stadio”.1

Il nostro fitodepuratore è un sistema a multi-stadio, costituito da due sistemi, due vasche di raccolta.

Di seguito alcuni scatti di fine febbraio che mostrano una situazione dell’impianto sicuramente migliorata:

  1. Regione Lombardia, Società IRIDRA, Sud Seveso Servizi, et alii, “processo di fitodepurazione delle acque reflue (pannello presente al fitodepuratore).

Sitografia:

“Che tempo faceva a Capiago Intimiano a Febbraio 2021 – Archivio Meteo Capiago“, Archivio de Il Meteo, consultato il giorno 16 marzo 2022, (disponibile su Internet all’indirizzo: https://www.ilmeteo.it/portale/archivio-meteo/Capiago%20Intimiano/2021/Febbraio).

“Che tempo faceva a Capiago Intimiano a Febbraio 2022 – Archivio Meteo Capiago”, Archivio de Il Meteo, consultato il giorno 15 e 16 marzo 2022, (disponibile all’indirizzo Internet: https://www.ilmeteo.it/portale/archivio-meteo/Capiago%20Intimiano/2022/Febbraio).

Regione Lombardia, Società IRIDRA, Sud Seveso Servizi, et alii, “processo di fitodepurazione delle acque reflue (pannello presente al fitodepuratore).